Durata: 6 h
Luogo: Segesta, TP. Partenza da Palermo o guida in loco
Lingua: Italiano - Inglese - Francese - Spagnolo
Numero di persone: min 2 pax
Richiedi Info!
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Itinerario

Segesta fu una delle principali città degli Elimi, un popolo di cultura e tradizione peninsulare che secondo la tradizione antica, proveniva da Troia. La città, fortemente ellenizzata per aspetto e cultura, raggiunse un ruolo di primo piano tra i centri siciliani e nel bacino del Mediterraneo, fino al punto di coinvolgere nella sua secolare ostilità con Selinunte anche Atene e Cartagine.

Segesta, il cui nome deriva dalla ninfa Egesta che ospitò Enea, sorgeva sul monte Barbaro, dove ancora oggi si possono ammirare i resti dell’antica città: il Tempio dorico e il Teatro. Il tempio perfettamente conservato, non fu mai portato a termine per motivi non ancora conosciuti. All’estremità orientale, sulla cima più alta del monte, si può raggiungere il Teatro greco, risalente alla fine del II secolo a. C., ma rimaneggiato dai Romani. Il teatro poteva contenere 4.000 spettatori, la cavea è ricavata nelle pendici della collina, oggi restano solo 20 gradinate divise in 7 cunei; doveva esserci una parete scenica riccamente decorata e l’orchestra era dotata di un passaggio sotterraneo che permetteva agli attori di fare entrate a sorpresa. Recenti scavi hanno iniziato ad individuare i resti di un’intera città.

Sull’acropoli Nord, dove si trova il teatro, sono visibili i resti più recenti di Segesta: il castello, la moschea e la chiesa fondata nel 1442 su un terreno pluristratificato.

Per avere informazioni contatta: sicilyguidetourism@gmail.com

Tour extra:
SONO ESCLUSI I COSTI D’INGRESSO ALL’AREA ARCHEOLOGICA E IL SERVIZIO TRANFER DA E PER PALERMO