Phone: 0039-329.435.6146 - Email: sicilyguidetourism@gmail.com

Estate 2021: vacanze a Trapani

La stagione più ambita da turisti e viaggiatori sta per arrivare e organizzarsi per tempo è un obbligo. Tra le mete più ambite dal turismo italiano e straniero c’è sempre la Sicilia con il suo mare, i suoi paesaggi e il suo straordinario patrimonio storico-artistico. Tra le città da visitare per la vostra estate 2021, vi consiglio di trascorrere le vostre vacanze a Trapani, città del sale, del tonno, de corallo e dei venti…

Trapani centro storico

Vacanze a Trapani: città di porto con un elegante centro storico.

Trapani è una delle città più turistiche della Sicilia occidentale. Il suo successo è certamente legato alla presenza del suo porto, principale via di collegamento con le isole Egadi di Favignana, Levanzo e Marettimo ma anche al suo elegante centro storico.

Nonostante la città abbia subito gravissime perdite a seguito dei bombardamenti del 1943, oggi Trapani è meta di passaggio per chi arriva da Palermo e desidera esplorare la provincia più ad occidente della Sicilia. In questa zona si concentrano infatti alcune delle aree archeologiche più importanti della Sicilia, come Segesta e Selinunte.

Notevole è il centro storico di Trapani, ristrutturato intorno al 2015 grazie ai finanziamenti legati alla competizione velistica dell’America’s cup quì svoltasi. Chiunque abbia intenzione di visitare Trapani e il suo centro storico non potrà che provare stupore di fronte al decoro e alla bellezza dei suoi monumenti.

Chiesa di San'Agostino a Trapani
Fontana di Saturno di Trapani

Passeggiando lungo la Via Torrearsa, asse portante del centro storico di Trapani, si ha subito modo di ammirare i monumenti più importanti: il Palazzo Cavarretta, sede del Municipio, la graziosa Piazzetta Saturno con la sua fontana e la magnifica facciata trecentesca della Chiesa di Sant’Agostino, la Porta Oscura, una delle ultime ancora visibili nel tessuto più antico della città.


Cosa visitare a Trapani in un giorno: itinerario a piedi

Molto spesso capita che la gente mi scriva o mi chiami cercando di capire cosa visitare a trapani in un giorno. In genere si ha l’impressione che la città non offra moltissimo invece Trapani è una città che merita una visita di almeno mezza giornata. Cercate posteggio nei pressi del Tribunale di Trapani e arrivate a piedi fino all’ingresso della Via Torrearsa. Da quì inzierà il vostro itinerario.

La chiesa del Purgatorio di Trapani

Tra le principali attrazioni consiglio di iniziare dal centro storico e dalla Chiesa del Purgatorio. Quì dentro si trovano i famosi “Misteri di Trapani“, 20 bellissimi gruppi scultorei rappresentanti gli episodi salienti della Passione e morte di Cristo. Il legame con la Settimana Santa di Siviglia è fortissimo e infatti la processione dei Misteri ricorda quelle dell’Andalusia sia nello svolgimento sia nella scenografia. Moltissimi sono i visitatori che ogni anno giungono a Trapani per visitare la Chiesa del Purgatorio e i suoi Misteri.

Informazioni turistiche

Gli orari sono abbastanza variabili. Vi consiglio di consultare la pagina relativa agli orari delle Chiese di Trapani.


La Cattedrale di Trapani

La Cattedrale di Trapani è sicuramente una delle chiese più importanti della città. Da quì un tempo partiva la bellissima processione che ad Agosto conduceva a piedi la gente fino al Santuario della Madonna Annunziata, centro di uno dei più importanti culti mariani dell’isola.

La sua facciata è opera di un architetto trapanese che ebbe modo di studiare a Roma l’architettura del grande Borromini. Il suo nome è Giovanni Biagio Amico. Questo nome lo troverete scritto più volte nei pannelli esplicativi situati all’interno dei monumenti di Trapani.

La sua bella facciata ondulata contrasta però con il rigore dell’interno. Non fermatevi però alle apparenze. Andate fino in fondo alla navata e a sinistra troverete una piccola cappella con una statuetta della Madonna con il Bambino. Questa scultura in marmo è una delle più fedeli copie della famosa Madonna di Trapani, patrona della città.

Quella della Madonna di Trapani è una storia di devozione molto antica e molto sentita ancora oggi dai Trapanesi…

La statua originale si trova nel Santuario della Madonna Annunziata a circa 3 km dal centro storico di Trapani. Non lasciatevi sfuggire questa suggestiva visita.

Informazioni turistiche

Gli orari sono abbastanza variabili. Vi consiglio di consultare la pagina relativa agli orari delle Chiese di Trapani.


L’antico mercato del pesce e le mura di Tramontana

Percorrendo la Via Torrearsa, superate la Porta Oscura con il bellissimo orologio a due quadranti del cinquecento e arrivate fino alla Piazza dell’antico mercato del pesce. Amo tantissimo questo punto di sosta. In realtà nella piazza non c’è nulla se non una statua in bronzo di Venere posta al centro. Eppure da questo punto si inizia a sentire l’odore del mare. A destra vedrete uno scorcio del Monte Erice e un litorale sabbioso; a sinistra si aprirà alla vista un panorama che ancora una volta ricorda l’Andalusia. Ma quale città spagnola? Io direi proprio Cadice…

Mura di Tramontana, Trapani
Piazza del mercato del Pesce, Trapani

Bellissimo è lo scorcio di Trapani dalle mura di Tramontana. Si tratta del tratto di mura più antico della città. Quì gli edifici sono tutti vicini tra di loro e pochi sono le vie di accesso alla città più interna. Voi non fermatevi. Camminate per un pò osservando la spiaggetta sotto le mura, ascoltando il rumore delle onde e respirando a pieni polmoni. Dopo circa 10 min troverete una scaletta che vi riporterà nel pieno centro storico di Trapani. La passeggiata lungo le mura di Tramontana è tappa super consigliata!


Il Santuario della Madonna Annunziata e il Museo Pepoli

Il Santuario della Madonna Annunziata e il Museo Pepoli si trovano a circa 3 km dal centro storico di Trapani. Potrete arrivarci in autobus oppure a piedi. Non è consigliata ad Agosto perchè anche a Trapani le temperature sono molto alte.

Santuario Madonna Annunziata di Trapani

Questo splendidi edifici si trovano all’interno di una villetta pubblica. Io consiglio sempre a chi mi scrive di visitarli. La ragione di ciò va ricercata nelle importantissime opere presenti al loro interno. Nel Santuario si trovano due antiche cappelle del quattrocento ed una splendida cappella barocca. Vale la pena visitarle tutte. Sorprende il costante riferimento al mare, ai pescatori, alle antiche tradizioni di Trapani.

La cappella più importante è quella della Madonna. Quì si trova una splendida scultura del 1300 opera di Nino Pisano, scultore toscano. Inutile descriverne la bellezza. Occorre vedere l’opera dal vivo! La Madonna ha un sorriso unico. Moltissimi furono gli artisti che tentarono di replicare la celebre scultura in marmo, avvicinandosi il più possibile. Andate a Palermo, nella Chiesa di Casa Professa, e ne troverete una copia. Un’altra è nella Cattedrale di Palermo.

Informazioni turistiche

Il Santuario è aperto tutti i giorni dalle ore 7.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Gli orari sono abbastanza Vi consiglio di consultare la pagina relativa agli orari del Santuario della Madonna Annziata di Trapani.


Il Museo Pepoli di Trapani

Moltissimi gli oggetti in argento che fanno parte del tesoro della Madonna di Trapani. La sua storia però si comprende meglio con la visita al Museo Pepoli di Trapani. Il Museo è situato accanto al santuario ed è un vero scrigno di tesori.

Al suo interno troverete: una ricchissima pinacoteca, un bellissimo pavimento in maiolica raffigurante la “mattanza”, la famosa pesca del tonno e numerose teche dove si trova custodito il “tesoro “della Madonna di Trapani. Numerosi sono gli argenti ma anche i monili in corallo rosso, madreperla, avorio e tantissimi altri materiali. Molti di questi sono legati ancora una volta al mare. La visita al Museo vi impiegherà circa 2h. Non è presente personale addetto alle spiegazioni ma si può sempre ricorrere a guide cartacee o prenotare in anticipo una visita guidata del Museo Pepoli.

Crocifisso in corallo, Museo Pepoli di Trapani
spilla in argento e corallo, Museo Pepoli di Trapani
Pavimento in maiolica, Museo Pepoli di Trapani

Informazioni turistiche

Il Museo Pepoli è aperto dal lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 18, ultimo ingresso ore 17; Sabato, domenica e festivi chiuso. Vi consiglio di consultare la pagina relativa agli orari del Museo Pepoli di Trapani.


Se questo articolo è stato di tuo gradimento non ti perdere i prossimi dedicati a Trapani e dintorni. Scoprirete quanto è ricco e variegato il territorio trapanese e perchè Trapani può essere considerata una delle mete delle vostre prossime vacanze 2021 in Sicilia.

Se hai bisogno di altre informazioni o ti piacerebbe prenotare una visita guidata di Trapani con me, contattami cliccando sul pulsante INFO UTILI.

Se invece ti è piaciuto quest’articolo e desideri ricevere ulteriori informazioni, lascia un commento nel box in fondo alla pagina. Alla prossima 🙂

Chi Sono
Ciao, sono Alessia, guida turistica e restauratrice di beni culturali. Appassionata di arte, turismo, e digital comunication, racconto con passione e colore la mia splendida Sicilia. Viaggio nel mondo in cerca di frammenti di Sicilia che racconto attraverso le mie foto e il mio blog. Seguitemi perchè troverete tantissime informazioni utili e simpatiche curiosità.
  1. Paola / Fermo il tempo e viaggio Reply

    Un articolo davvero interessante!
    Io sono stata a Cadice e devo dire che in effetti i richiami ci sono!

    • Alessia - guida turistica Reply

      Grazie mille per il feedback. Sì, ogni volta che vado a Trapani, soprattutto il tratto delle Mura di Tramontana, mi ricorda la freschezza di Cadice. Anche qualche turista ha colto senza che dicessi niente questa somiglianza e ne sono stata felice.

Lascia un commento

*